Biomasse forestali per una Valsesia “Oil Free Zone”

Articolo pubblicato mercoledý 21 giugno 2017
Biomasse forestali per una Valsesia “Oil Free Zone”

Una giornata di studio sulla risorse forestali, vero combustibile a km zero, una possibilità per una Valsesia libera dal combustibile derivato dal petrolio, con ricadute sull’ambiente e dalle innegabili riscontri in termini di economia, turismo, qualità della vita.

Questo è l’evento “Le biomasse forestali per una Valsesia “Oil Free Zone”, in programma Venerdì 30 giugno dalle ore 9  nella Sala riunioni Unione Montana dei Comuni della Valsesia - Corso Roma, 35 – Varallo (VC).

Il seminario è organizzato da: Confartigianato Piemonte Orientale in collaborazione con Associazione Monterosa Foreste, GAL Terre del Sesia, Federazione regionale Collegi Periti Industriali Piemonte, Ordine dei dottori Agronomi e Forestali del Piemonte, Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Vercelli e Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Vercelli. Partner tecnici: Rossi srl, Baboo energy service company.

Oltre ai professionisti per i quali sono riconosciuti crediti formativi, l'incontro è rivolto alle imprese del settore costruzione con particolare riferimento al settore impiantistico termoidraulico e elettrico, nonché agli operatori forestali e alla comunità in generale.

“L'iniziativa è volta a valorizzare la risorsa forestale quale combustibile a chilometro zero che oltre a generare significativi risparmi in bolletta - se adottato in maniera prevalente - consentirebbe di avviare una più efficace politica locale di manutenzione del patrimonio boschivo con riscontri in termini di sicurezza del territorio, ambientali, paesaggistici, rappresentando anche un potenziale elemento di attrattività turistica” spiega Amleto Impaloni, direttore di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale.

Il programma della mattinata prevede in apertura l’intervento di Renato Clementi ESCO - Energy Service COmpany - Baboo s.r.l. su: Che cosa è una ESCo?; Il contratto di efficientamento energetico per gli Enti Locali, Alberghi e medie strutture; Monterosa-ski il primo caso di successo in Valsesia; I Certificati Bianchi; La diagnosi energetica; I contributi per le PMI; Una visione sul futuro; Il sistema ISO 5000.

A seguire la relazione di Silvano Stefanini - Responsabile area formazione Rossiclima, sui temi:   La tecnologia della biomassa nelle soluzioni impiantistiche; L’importanza degli accumuli e il corretto dimensionamento; Le agevolazioni fiscali, il conto termico ed il mercato della biomassa; La norma UNI 10683; Biomasse varie e nobili; Altre tipologia di biomassa; Il bosco come risorsa rinnovabile; Cenni normativi per la realizzazione dei locali/vani/ strutture di stoccaggio combustibile; Costi impianti & Case History.

Nel pomeriggio Casi studio con visita a impianti in Valsesia alimentati dalla biomassa legnosa a km 0 (coordinamento a cura dello Staff Tecnico di Rossiclima srl), con possibilità di confronto e approfondimento con progettisti,  installatori e committenti.

Informazioni e iscrizioni chiamando le sedi Confartigianato di Vercelli (tel. 0161 282435),  Borgosesia (tel. 0163. 200053); Novara( tel. 0321 661171).

Fonte: www.valsesianotizie.it

Patrocini