Regione Calabria: Contributi per interventi in tecnologie forestali

Articolo pubblicato mercoledý 15 marzo 2017
Regione Calabria: Contributi per interventi in tecnologie forestali

La Regione Calabria, nell’ambito del PSR 2014/20, ha pubblicato un Avviso finalizzato ad agevolare gli interventi in tecnologie forestali, trasformazione, mobilitazione e commercializzazione di prodotti forestali.

Possono beneficiare dei contributi i seguenti soggetti:

  • Microimprese e Pmi operanti nella gestione e valorizzazione della risorsa forestale e dei suoi prodotti, in forma singola o associata. Nel caso di imprese boschive, le stesse dovranno risultare regolarmente iscritte all'albo regionale delle imprese boschive;
     
  • Proprietari e/o titolari privati della gestione di superfici forestali, in forma singola o associata.

In particolare l’intervento prevede un sostegno per investimenti finalizzati ad incrementare il potenziale economico forestale, a ridurre i costi di produzione, a migliorare la sicurezza delle operazioni “in bosco” e ad accrescere il valore aggiunto dei prodotti forestali attraverso investimenti materiali ed immateriali per l’ammodernamento ed il miglioramento delle pratiche forestali e dell’efficienza delle imprese attive nell’utilizzazione e trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti forestali.

In tale logica l’intervento sostiene le seguenti tipologie di investimento:

  • Investimenti nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali, con azioni di:
    • adeguamento innovativo delle dotazioni strutturali, tecniche, dei macchinari e delle attrezzature necessarie alla raccolta, lavorazione, e prima trasformazione di assortimenti legnosi e non legnosi che precedono la trasformazione e lavorazione industriale o l’utilizzo agro-energetico;
    • realizzazione e adeguamento delle infrastrutture logistiche e di servizio (piazzali di deposito/stoccaggio, piazzali di movimentazione macchine in bosco, piattaforme logistiche per la mobilitazione dei prodotti forestali, ricoveri, teleferiche mobili ad uso temporaneo, piste forestali che garantiscono l’accesso al prelievo dei prodotti forestali) necessarie alla mobilitazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti legnosi e non legnosi, precedenti la trasformazione e lavorazione industriale;
    • acquisizione di know-how e di software finalizzati alla migliore gestione delle fasi del ciclo di lavorazione (raccolta, lavorazione, prima trasformazione, commercializzazione);
    • spese generali collegate agli investimenti come onorari per consulenti, progettisti, direttore dei lavori, ivi inclusi pareri per l’Autorità pubblica, studi di fattibilità, valutazioni di sostenibilità ambientale, sono ammesse nel limite massimo del 9% della spesa totale ammissibile di cui:
    • per spese tecniche, max il 6% per interventi che comprendono la progettazione e la direzione dei lavori ovvero max il 3% nel caso l’investimento riguardi unicamente impianti, macchinari e attrezzature;
    • per altre spese generali, non ricomprese nel punto precedente, sarà riconosciuta una percentuale max del 3%;
       
  • Elaborazione di piani di gestione forestale o strumenti equivalenti.

L’aliquota di sostegno è fissata al 65% del costo dell’investimento ammissibile. Si precisa che l’applicazione di tale intensità di aiuto è subordinata all’esito della procedura di modifica del PSR 2014-2020 attualmente in corso di discussione con la Commissione Europea. In mancanza, verrà riconosciuta l’aliquota massima del 50% prevista dal PSR Calabria vigente.

Il sostegno è quantificato in funzione delle attività effettivamente realizzate per un massimale di quota pubblica pari a 600.000 euro per singolo piano di intervento.

Le domande di contributo dovranno essere presentate entro le ore 12:00 del 24 aprile 2017.

 
Fonte: www.agevolazionialleimprese.it 
 

Patrocini