Bonus mobili: si stimano 3 miliardi di acquisti in due anni e mezzo

Articolo pubblicato giovedý 10 novembre 2016
Bonus mobili: si stimano 3 miliardi di acquisti in due anni e mezzo

Il bonus mobili, che consente di detrarre dalle tasse il 50% delle spese in arredi acquistati per la casa in occasione di ristrutturazione edilizia, è stato confermato per tutto il 2017 nella legge di Stabilità ora all’esame delle Camere.

Tuttavia, la formula con cui verrà riproposto appare depotenziata rispetto a quella dell’anno scorso quando, accanto all’incentivo “tradizionale”, ne era stato aggiunto uno per le coppie under35. 

Nonostante non sia ancora possibile calcolare l’impatto economico del bonus, la sua efficacia potenziale si desume dai dati relativi al “vecchio” incentivo che, nel primo anno e mezzo dalla sua applicazione ha favorito acquisti per un totale di 1.96 miliardi e, secondo le stime di Federlegno Arredo, ha salvato circa 10mila posti di lavoro. Gli effetti positivi sono proseguiti anche nel 2015: il numero di beneficiari è cresciuto del 46% rispetto al 2014 e la spesa aggiuntiva nell’anno è stata del 45%.

Se nel 2015 il bonus è stato uno strumento assai utile nell’arginare la crisi di un settore che era stato fortemente colpito, le stime del Monitor imprese evidenziano anche nel primo semestre del 2016 un trend positivo sul mercato interno, con un +6.2% per la filiera legno-arredo e un +7.2% per le aziende del solo comparto arredamento.

Il Bonus mobili varrebbe per l’acquisto di: mobili nuovi come cucine, letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi e apparecchi di illuminazione, elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), come frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Fonte: www.infodata.ilsole24ore.com

Patrocini